Tiramisù

Il mio tiramisù…una nuova versione!

Ieri ho sperimentato una nuova versione del buonissimo tiramisù, rendendolo un po’ più appetibile ma sempre FIT!!!

Che dire…è venuto buonissimo!

Ingredienti: 

  • 1 pacco di biscotti integrali della misura
  • 150g di albume
  • caffè
  • scaglie di cioccolato fondente
  • 1 ricottina light (ho usato quella della Santa Lucia)
  • dietic o dolcificante a piacere
  • 1 total zero gusto caffè

 

Procedimento:

  1. ho preparato del caffè e messo a raffreddare.
  2. ho montato gli albumi a neve.
  3. ho incorporato la ricotta, mescolando delicatamente con un cucchiaio di legno.
  4. ho aggiunto qualche goccia di tic.
  5. ho tritato a scaglie il cioccolato fondente
  6. ho messo in una terrina la crema di albumi e ricotta, ho poi bagnato i biscotti nel caffè e ho fatto un primo strato. Ho aggiunto un altro strato di crema e poi il cioccolato a scaglie. Ho fatto circa 4 strati.
  7. l’ultimo strato l’ho fatto ricoprendo i biscotti con lo yogurt (che mescolato bene diventa una crema).  Ho spolverato con cacao amaro.
  8. ho messo il tiramisù in frigo per 4/6 ore.

Provate a prepararlo per i vostri amici e…vedete la loro reazione!

#Anna

pure-body.it codice sconto #queen

 

Annunci
Farina di avena, Farina Manitoba, Olio di cocco, Pane, Pizza & Co.

Pizza integrale di scarole

wp-1478537528343.png

PIZZA INTEGRALE DI SCAROLE

INGREDIENTI:

PROCEDIMENTO: 

  1. In una ciotola, sciogliere il lievito di birra in acqua.
  2. Se utilizzate una impastatrice aggiungere nel boccale l’acqua e il lievito + la farina, 40g olio di cocco (liquido)  e sale. Impastare per circa 4 min.  (se invece non avete l’impastatrice disporre una piramide con la farina, su un piano di lavoro (o in una ciotola), in cima fare un buco con le dita e versare poco alla volta l’acqua con il lievito + l’olio di cocco e il sale. Lavorare energicamente l’impasto fino ad ottenere un impasto morbido, omogeneo e liscio. Formate una palla, ponetela in una ciotola, copritela con la pellicola e lasciatela lievitare a temperatura ambiente (per un paio d’ore, o fino a quando avrà raddoppiato il suo volume).
  3. Nel frattempo lavare e pulire le scarole. Tagliarle e mettere a bollire per 15min. Scolare bene.
  4. Saltare le scarole in 20g olio di cocco. Aggiungere le olive, sale e pepe.
  5. Quando l’impasto sarà lievitato, pesatelo e dividetelo in due panetti uguali. Con un mattarello spianate uno dei due panetti, ricavandone una sfoglia alta circa mezzo cm, quindi spruzzate con l’olio Pam una teglia tonda delle dimensioni di 30/34 cm.
  6. Stendete l’impasto nella teglia, avendo cura di ricoprirne con la pasta anche i bordi. Bucherellate il fondo della sfoglia con i rebbi di una forchetta, quindi aggiungete il ripieno, ormai freddo, e distribuitelo uniformemente.
  7. Con l’impasto rimasto, ricavate un’altra sfoglia e adagiatela sul ripieno, richiudete i bordi sigillandoli bene con le mani, quindi bucherellate con una forchetta la superficie della pizza.
  8. Cuocete in forno preriscaldato a 180° per 40 minuti. Una volta cotta, lasciate raffreddare completamente la pizza di scarola su una gratella e servitela a fette.

Io l’ho servita mettendo al centro una fetta da 50g di fesa di tacchino.

TAGLIARE LA PIZZA IN 10 FETTE.

Valori nutrizionali in 1 fetta (con l’aggiunta di 50g di fesa di tacchino):

  • Carbo 48.10g
  • Grassi 9.40 g
  • Pro 22.6g

🙂

#Anna

www.pure-body.it

 

Carote, Farina di riso, Ricette Vegetariane, Verza

Involtini primavera (vegetariani)

Da quando ho scoperto che selezionando i giusti alimenti e dosando le giuste quantità, si possono ottenere piatti leggeri per restare in forma, è scoppiato l’amore per la cucina. Soprattutto da quando sono riuscita a soddisfare anche il palato!!!

Oggi vi propongo i famosi involtini primavera 🙂 adatti anche per chi è vegetariano 🙂

INVOLTINI PRIMAVERA

Ripieno: 

  • 10g di salsa di soia
  • 30g di olio di cocco PURE BODY
  • 50g di cipollotto
  • 200 gr di verza
  • 100 gr di carote
  • 100 gr di zucchine

Pastella per gli involtini: 

  • 120g di farina di riso o manitoba
  • 30g di fecola di patate
  • 100g di amido di mais (maizena)
  • 450g di acqua
  • 1 cucchiaino di sale

Per terminare la preparazione: 

  • 1 cucchiaio di farina di riso
  • 3-4 cucchiai di acqua

Procedimento (bimby)

  1. Sistemare il cestello all’interno di una ciotola capiente e tenere da parte.
  2. Mettere nel boccale la salsa di soia, l’olio di cocco,  il cipollotto, la verza e le carote tagliate a listarelle sottili. Cuocere senza misurino: 5min/varoma/antiorario/vel. 0.1
  3. Aggiungere le zucchine (tagliate a listarelle sottili) e cuocere  senza misurino: 3min/varoma/antiorario/vel. 0.1
  4. Trasferire le verdure nel cestello e lasciate colare e raffreddare.

Pastella per gli involtini e preparazione: 

  1. Nel boccale pulito e asciutto, mettere la farina, la fecola di patate, l’amido di mais, l’acqua e il sale e amalgamare: 30sec/vel5. Trasferire in una ciotola.
  2. Versare il composto in una padella per crepes antiaderente (spruzzare con olio Pam) e cuocere l’involtino su entrambi i lati.
  3. Una volta cotte tutte le sfoglie, preparare gli involtini.
  4. In una ciotola mescolare la farina di riso con acqua per ottenere una consistenza collosa.
  5. Formare gli involtini sistemando 2 cucchiai di ripieno nella metà bassa di ogni sfoglia, coprire il ripieno con la parte di sfoglia inferiore, poi ripiegare i lati dell’impasto destro e sinistro, verso il centro. Arrotolare da basso verso l’alto e fermarsi a  metà. Spennellare con il preparato colloso la parte superiore della sfoglia e chiudere arrotolando il tutto.
  6. Cuocere gli involtini per 5 min al forno in modalità grill.

Anna 

www.pure-body.it

 

 

Farina Manitoba, Latte (vaccino e vegetale), Pane, Pizza & Co.

Piadina Romagnola

wp-1477774026324.png

PIADINA ROMAGNOLA

Ingredienti: 

  • 250g di latte scremato o di avena
  • 500g di farina manitoba
  • 2 cucchiaini di lievito instantaneo in polvere per torte salate
  • 10g di sale

Procedimento (bimby):

  1. Mettere nel boccale il latte: 1min/37°/vel 3 (riscaldare leggermente il latte)
  2. Aggiungere la farina, il lievito e il sale, impastare: 2 min / vel. spiga (o lavorare energicamente con le mani)
  3. Dall’impasto ricavare 6 palline.
  4. Stendere ogni pallina sul piano da lavoro infarinato con un matterello. Ottenere un disco sottile e cuocere in padella antiaderente su entrambi i lati. Spruzzare dell’olio Pam così da ottenere una piadina dorata.
  5. Farcire a piacere. Io ho farcito con 1 cucchiaino di formaggio magro quark, una fetta da 100g di fesa di tacchino (che ho rosolato in padella antiaderente), un uovo e salsa ketchup Natural Zero.

In 80g di farina di manitoba ci sono:

  • grassi 0.8g
  • carbo 54.4g
  • proteine 10.4g

Anna 

www.pure-body.it

Cannella, Farina di avena, Mele, Muffins & Cupcakes

Muffins alle mele con cannella



MUFFIN ALLE MELE CON CANNELLA

Ingredienti:

  • 150g di farina “apple pie” PURE BODY
  • 100 g di amido di mais
  • 20 gocce di dolcificante liquido PURE BODY
  • 2 uova
  • 150 g di ricottina light
  • 1 pizzico di cannela in polvere
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • aroma vaniglia (opzionale
  • 100g di mela sbucciata e a fettine

Procedimento

  1. Preriscaldare il forno a 180gradi  e preparare 12 pirottini per muffin su placca da forno
  2. Mettere in una ciotola la farina, l’amido di mais, il dolcificante, le uova, la ricotta e la cannella e mescolare con un frullino.
  3. Se il composto risulta troppo denso aggiungere un bicchiere di latte scremato o vegetale.
  4. Aggiungere il lievito ed amalgamare bene.
  5. Riempire i pirottini fino a metà. Sistemare in superfice le fettine di mela, affossandole un po’  e cuocere in forno caldo per 20 min.
  6. Far raffreddare e servire.

Io le ho servite con marmellata e cremina di proteine isolate gusto wafer nocciola PURE BODY… ne ho mangiato 3 per colazione inzuppandoli in una tazza di latte di riso e caffè :))) …perchè anche mangiando bene non si rinuncia alla zuppa di latte 🙂

Anna 

 

Piatti Completi, Pranzo o Cena, Ricette Fit

RAMEN – RICETTA GIAPPONESE

Lunghi banconi, teste chine, avventori curvi sulle loro ciotole fumanti e caratteristico rumore di brodo risucchiato: iconografia di un ramen.

La colpa del risucchio è del galateo Giapponese: per mostrare apprezzamento sorbire rumorosamente il brodo please!!!!

Ho preparato il Ramen ieri a casa per me e per Fabio e ho pubblicato la foto sul mio account facebook! Sinceramente non pensavo potesse riscuotere cosi’ tanto interesse. In molti mi avete chiesto come l’ho preparato…ed eccoci qua!

Ho provato il Ramen per la prima volta a Tokyo e io e Fabio ce ne siamo praticamente innamorati…forse più del sushi!!! La prima volta che l’ho assaggiato mi è venuto in mente il brodo della nonna…quello bello saporito!

Il ramen è comunque un piatto semplice (quello dei poveri)  – semplice come la cucina giapponese in generale, per questo la amo 😍

La prima cosa da fare è preparare il brodo.
1. Ho preparato il brodo di carne con: acqua (ovviamente tanta), 4/5 pomodori, 1 zucchina, 1\2 cipolla, 1 carota, sedano, carne per il brodo (pezzo intero), dado di carne (fatto in casa), un po’ di peperoncino e ho fatto cuocere per quasi 3 ore!!! Tutte le verdure nel brodo vanno messe intere o comunque a pezzi grandi.
2. Quando il brodo sarà pronto (lo potete preparare quando volete anche il giorno prima) lo dovete filtrare.
3. In una ciotola bella capiente mettete i noodles e versateci sopra il brodo bollente. I noodles vanno cotti così.  Lasciate riposare per qualche minuto.
4. Sopra aggiungere le uova sode (vanno cotte poco al centro andrebbero lasciate crude) – poi la carne (io ho usato quella del brodo x mancanza di tempo, ma i giapponesi usano la lonza di maiale a fette) – poi aggiungere le alghe al sesamo (io le ho comprate in Giappone) – un po’ di salsa di soia – curry se vi piace- e tanta erbetta cipollina 🙂

Qui trovate tranquillamente tutti gli ingredienti nei negozi orientali

Buon Ramen 🙂

Anna 

Cioccolata spalmabile, Farina di avena, Farina di cocco, Ricette Fit, Torte & Tortini, Uova & Albumi

TORTA GIANDUIA E COCCO

Ieri sera avevo troppa voglia di preparare una torta per questa mattina, sarà che amo la domenica mattina (se non sono in turno a lavoro!!! ahah) – amo svegliarmi tardi e fare colazione con calma!!!

Questa torta devo dire che è venuta davvero buona, è morbida e ovviamente non ha tutte le calorie di una “normale” torta!

Se fate questa torta e la dividete in 6 fette avrete per 1 fetta i seguenti valori (approssimativi):

  • 13 g di grassi
  • 30 g di carbo
  • 8 g di proteine

Essendo bassa di proteine, potete accompagnare una fetta con uno yogurt greco bianco total zero 🙂

TORTA GIANDUIA E COCCO 20161015_201734.jpg

TORTA GIANDUIA E COCCO

Ingredienti: 

1 busta di vanillina
50 g di farina di cocco
100 g di farina di avena “apple pie” max protein PURE BODY
50 g di fiocchi di avena al cioccolato bianco bpr PURE BODY
100 g di farina di avena gusto neutro Smile Crunch PURE BODY
3 uova
200 g di latte di farro
1 bustina di lievito per dolci

  • crema gianduia choco relax q.b PURE BODY
  • farina di cocco per decorazione q.b
  • Olio pam (o altro olio a sprai PURE BODY)

PROCEDIMENTO (BIMBY)

  1. Preriscaldare il forno a 160°. Spruzzare una tortiera (da 26cm) con olio pam (o altro olio a spray)
  2. Mettere nel boccale le farine, le uova, il latte e mescolare 30 sec / vel 5
  3. Unire il lievito e amalgamare 10 sec / vel 4
  4. Versare il composto nella tortiera e cuocere in forno caldo per 20 min a 160° e per gli ultimi 5 min a 180°
  5. Lasciare raffreddare
  6. Spalmare la trora con la crema gianduia a spolverizzare con la farina a cocco 🙂

Se non avete il bimby utilizzate tranquillamente un frullino da cucina, quello per montare le uova 🙂 

Anna

Carne rossa, Farina di avena, Piatti a base di Carne, Pollo, Uova & Albumi

Polpettone di tacchino e manzo

wp-1473879237823.jpg

POLPETTONE DI TACCHINO E MANZO

Ingredienti

  • 10 g di farina gusto formaggio max protein ( o 60g di Parmiggiano)
  • 60g di verdure miste tritate (aglio, cipolla, carota, sedano e prezzemolo)
  • 200 g di trito di tacchino
  • 200 g di macinato di manzo magro
  • 1 uovo
  • 30g di albume 
  • 1 cucchiaino di sale
  • i pizzico di pepe
  • 100g di fesa di tacchino

Procedimento Continue reading “Polpettone di tacchino e manzo”

Affettati, Farina di avena, Formaggi & Latticini, Latte (vaccino e vegetale), Pane, Pizza & Co., Parmiggiano

Tramezzini Leggeri

tram2

INGREDIENTI x 12pz 

PROCEDIMENTO : 

  1. Preriscaldare il forno a 180 gradi . Sporcare con il pam ed infarinare una teglia rettangolare ( 20×30 )
  2. In un recipiente unire il parmigiano , uova , albume , , l’olio EVO , il latte ed il sale e mescolare ( se lo fate con il bimby mettere nel boccale e mescolare 30sec/vel5
  3. Unire la farina ed il lievito ed amalgamare ( bimby 10sec/vel5)
  4. Trasferire il composto nella teglia e cuocere 10 minuti a 180 gradi e 25 minuti a 160 gradi .
  5. Lasciare raffreddare , dividere in mini tramezzini e farcire con ricotta e fesa di tacchino 

Jessica .

About Us

Allenamento: Concentrazione ed intensità

workout-poster-298x300

Da quando mi sono avvicinata al mondo del fitness “seriamente” una delle cose che il mio allenatore mi ha trasmesso (e che cerco comunque di migliorare giorno dopo giorno) è proprio la CONCENTRAZIONE ovvero il legame tra mente e muscolo durante il workout.

“Capire” i propri muscoli durante l’allenamento, non è cosa semplice o almeno non per me. Ma quando si inizia ad entrare in connessione con i muscoli coinvolti è una sensazione straordinaria!!!

La concentrazione e l’intensità sono fattori importanti per la crescita muscolare e di certo bisogna alzare continuamente e progressivamente il livello d’intensità dell’allenamento se si vuole continuare ad avere progressi. Molte, infatti, sono le persone che dopo anni e anni di allenamento non riescono ad ottenere risultati…questo perché? Allenare i muscoli sempre con lo stesso peso e sempre nello stesso modo, per esempio, non ci porterà molto lontani. I muscoli vanno stimolati!!!

sc34d4306d26ad392d103bbc44d28ee7b11a

Diversi sono i tipi di allenamento, e ogni allenamento va studiato e personalizzato in base alla forma fisica delle persone e soprattutto in base agli obiettivi che si intendono raggiungere.

 In linea generali i consigli (sulla base della mia breve esperienza) che vi posso dare sono:

  • Riscaldare sempre i muscoli prima di iniziare il workout. I movimenti veloci quando il muscolo è freddo sono pericolosi, in quanto si esercita una gran forza sul tendine in più.
  • Eseguire le prime serie lentamente ed in perfetta esecuzione.
  • Concentrarsi sull’esecuzione dell’esercizio e non sul peso. Alzare 100kg, per esempio, senza eseguire correttamente l’esercizio non porterà a nulla. Quando il peso non è adatto a noi, c’è sempre la tendenza ad aiutarsi con movimenti di tutto il corpo, isolando meno il muscolo allenato. Rischiando anche di farsi male!
  • Portare il muscolo al limite. Le due, tre ripetizioni finali sono le più produttive dell’intero set e solo se si è arrivati al limite.
  • Eseguire gli esercizi lentamente, prestando attenzione alla fase negativa. Bisogna sollevare il peso in due secondi ed abbassarlo in quattro, fermandone la discesa.
  • Durante l’esecuzione degli esercizi contrarre sempre i muscoli interessati.
  • Rispettare i tempi di recupero 45/60sec.

“Ovviamente i miei consigli si basano su un tipo di allenamento mirato alla crescita della massa muscolare. Inoltre, allenarsi ogni giorno è un gran errore…il corpo ha bisogno di recuperare.”

Questa sono io dopo l’allenamento di oggi 🙂

20140723-153859.jpg

 Anna

Per altri articoli sui nostri workout clicca qui