Lifestyle, Nutrizione

Posso mangiare questo alimento o ingrasso? Dipende…

Ciao a tutti amici e amiche. Innanzitutto ci teniamo tanto a ringraziarvi per tutto l’affetto che ci dimostrate ogni giorno e soprattutto della fiducia che riponete in noi. Ogni vostro like, commento, tag o messaggio è importante per capire se i nostri contenuti vi piacciono e vi trasmettono qualcosa.

Le domande più frequenti che ci vengono poste sono: “posso mangiare questo alimento?”, “quante volte alla settimana lo posso mangiare?”, “in che quantità?”… dunque… a queste domande non esiste una risposta assoluta, ma 1000 relative. Perchè tutto dipende. Persino noi 3 siamo diverse tra noi ed abbiamo esigenze diverse: Jessica è in preparazione per una gara a giugno, Anna attualmente sta seguendo una dieta più flessibile introducendo alimenti che non mangiava da tempo ed io (Rossy) sono in un periodo di Reset Metabolico. Vi spiego brevemente di cosa si tratta e se vi interessa approfondirò l’argomento in un articolo dedicato.

aumenta-il-tuo-metabolismo-1-300x195

Il reset metabolico ha la funzione di accelerare il metabolismo, nel mio caso statico dopo un anno di gare consecutive. Praticamente si tratta di un aumento calorico graduale, monitorato, che rispetta la giusta proporzione tra i macronutrienti; il tutto abbinato ad un corretto allenamento. Questo andrà avanti per 20-30 settimane…o meglio… fino a quando l’incremento di peso sarà regolare e l’incremento di massa grassa non eccessivo. A questa fase di costruzione seguirà il cosiddetto cutting (o definizione) per poter essere nella mia migliore forma e gareggiare verso settembre/ottobre.

***se vi interessa un approfondimento del tema scriveteci in posta privata

Dopo questa divagazione vi propongo alcune idee per il pranzo, lasciandovi con un messaggio importante: E’ IMPROBABILE TONIFICARE E PERDERE GRASSO, SE NON ALZI I CARBOIDRATI PRIMA DI TOGLIERLI…

IMG_20170308_125652_704
Spaghetti integrali con tonno al naturale e olio e.v.o.
IMG_20170318_131156_121
Riso basmati, ceci, carciofi, pollo e olio e.v.o.
PASTA YOUNG
Pasta Young Bean Zone con parmiggiano reggiano 30 mesi e olio e.v.o.
PicsArt_03-19-01.21.41
Pollo, zucchine, gallette di riso e olio e.v.o.

Per chi non lo sapesse ancora la Pasta Young è una pasta proteica innovativa, bilanciata e salutare pensata per chi tiene alla propria linea ma non vuole rinunciare al piacere e al gusto di un buon piatto di pasta italiana. La trovate su www.pure-body.it.

Alla prossima 🙂

#rossy

Annunci
About Us

Il riso Basmati

 
riso_basmati
Il riso Basmati è una varietà di riso a grano lungo coltivato soprattutto in India. Adoro cucinare questo tipo di riso sia per la sua fragranza , l’odore particolare ed il gusto delicato , sia per l’enorme varietà di piatti a cui si presta . é un riso molto delicato e quindi anche la cottura richiede una particolare attenzione. Inoltre Il riso basmati ha un IG di 58 contro i 90 del riso bianco, è quindi adatto a chi segue una dieta, in quanto non fa innalzare repentinamente i livelli di glucosio nel sangue.Secondo i principi dell’Ayurveda, il basmati si considera il re del riso, saatvic (puro), capace di nutrite i tessuti del corpo senza appesantirlo.
Valori nutrizionali medi per 100gr di prodotto :
– Valore energetico: 347 Kcal. 1454 Kj
– Proteine (nx6,25): 8 g
– Carboidrati: 78 g
– Grassi: 0,89 g
 
Il metodo piu semplice e più comune per cuocerlo è la cottura al ”vapore” (steamed rice) :
Ingredienti:
Riso
Sale (facoltativo)
acqua
Procedimento:
1. Pesare la quantità di riso necessaria e porlo in un recipiente graduato .
2. Lavare il riso accuratamente sotto l’acqua corrente ,rigirandolo più volte con la mano , finchè l’acqua che lascia non sarà totalmente limpida .Cosi facendo il riso perderà tutto l’amido ed il riso non risulterà appiccicoso una volta cotto.
3. Metterlo quindi a bagno in abbondante acqua pulita per almeno 20 minuti per evitare che i chicchi durante la cottura possano rompersi e ridurre il tempo di cottura .
4. Farlo scolare
5. Riempire la pentola di cottura con il riso , pizzico di sale e acqua .Il liquido che vi servirà è pari al doppio del volume del riso(misurato precedentemente nel recipiente graduato) più 1/5 del volume stesso. Per esempio: diciamo che il volume del riso è 100: dovrete utilizzare 200 ml di liquido (100×2) + 20 (1/5 di 100). In totale, quindi, 220 ml di liquido. in realtà ad occhio l’acqua nella pentola dovrà superare il riso di circa 1cm e 1/2.
6. Sistemate la pentola sul gas ,con una fiamma media(da questo momento in poi il riso non deve essere più toccato!!!) . Quando l’acqua inizierà a bollire abbassate la fiamma e coprite la pentola con un coperchio .Dovrete contare circa 7/10 minuti, affinché assorba tutta la sua acqua. Se ha assorbito tutta l ‘acqua ed è cotto spegnete subito il gas e ponete un panno tra il tegame ed il coperchio in modo tale che assorbi il vapore in eccesso e fate riposare per circa 10min .
7. Prima di servire sgranare il riso con la punta della forchetta.
 
Top-Ricette-Cottura-Riso-Basmati
 

Jessica.