Colazioni & Snack, Farine (varie), Lifestyle, Nutrizione, Ricette Fit, Torte & Tortini, Uova & Albumi, Yogurt

What I eat in a day

Invece della solita ricetta, oggi ho deciso di parlarvi di me e delle mie abitudini, alimentari per la precisione. Questo perché ricevo numerose domande a riguardo e richieste di consigli.

Premessa 1: ognuno di noi è diverso e ciò che leggerete di seguito fa parte di un programma studiato appositamente per me e per il mio obiettivo. Potete prendere spunto sulla qualità del cibo, ed è per questo motivo che non inserirò nessuna quantità (se non per 1 ricetta che ci tengo a mostrarvi).

Premessa 2: questo è solo un giorno tipo che corrisponde ad un giorno in cui mi alleno e quindi ho bisogno di più “carburante”.

Eccomi qui… io sono questa…

received_1498571720154138

Continue reading “What I eat in a day”

Annunci
About Us

Pancakes salato Gluten Free

Cercando la ricetta sul blog mi sono resa conto che in realtà non era mai stata caricata …ed eccola qua !!!

Ingredienti :

  • 250 gr di albumi ( o meno o di piu in base alla vostra quota proteica e se volete farcirli con proteine di vario genere )
  • sale Q.B.
  • 4 gallette di riso
  • erba cipollina
  • spezie a piacere

Frullare tutti gli ingredienti e cuocere su padella antiaderente !

Potete sia utilizzare la ricetta per fare dei pancakes da servire accompagnati da verdure  ed olio di oliva come questa foto :

paOppure fare un pancakes grande e farcirlo con formaggio magro , salmone , bresaola , verdure , uova ecc …

Io oggi per esempio ho fatto l’impasto con 200gr di albume e l ‘ ho farcito con uovo , spinaci baby , pomodoro e pesto fatto in casa 🙂

pN 3

Jessica .fit

About Us

Vellutata di zucca&patate dolci con bocconcini di pollo

IMG_2215.JPG

 

….La mia ”mania” per le patate dolci mi porta a comprarle in quantità industriali ovunque le trovi , anche perchè spesso è difficile trovarle e quindi ne approfitto 😛 L’inconveniente nasce quando ho un frigo pieno di patate dolci che non riesco a consumare in tempo ; per evitare di buttarle ho ben pensato l’ultima volta di congelarle crude 🙂 Una volta scongelate non vi aspettate che abbiano la stessa consistenza delle fresche , perchè si riempono di acqua e quindi sono adatte solo per fare ricette come la vellutata ! La prossima volta proverò a congelarle cotte ! 

 

Ingredienti :

  • 150gr di zucca
  • 150gr di patata dolce
  • 150gr di bocconcini di petto di pollo 
  • 400ml di brodo vegetale fatto in casa
  • 1 cucchiaio di yogurt greco (facoltativo)
  • zenzero – noce moscata 
  • erba cipollina – coriandolo 
  • 1 cucchiaio di olio EVO
  • sale q.b.

Procedimento :

  1. Dopo aver lavato e tagliato a cubetti la zucca e la patata , versarle in un pentolino con il brodo vegetale e lasciar cuocere ;
  2. Quando sono cotte frullarle con il minipimer , aggiungere le spezie , il sale ed cucchiaio di yogurt ; 
  3. Aggiungere alla vellutata i bocconcini di pollo e continuare la cottura ; 
  4. Versare in un piatto fondo e condire con un cucchiaio di olio EVo , erba cipollina e coriandolo .

Jessica .fit

About Us

Yogo-oatmeal pera&cioccolato

IMG_2203.PNG

 

Come Promesso ecco la ricetta della mia colazione di oggi 🙂

Erano mesi che non mangiavo un pò di yogurt e visto che ne era rimasto un cucchiaio da quello utilizzato ieri sera per fare il pollo al curry per il mio ragazzo ho ben pensato di utilizzarlo così !!

Ingredienti :

  • 1 pera
  • 50gr di fiocchi di avena baby (io uso quelli della quaker)
  • 1 cucchiaino di cacao amaro (facoltativo)
  • 1/2 cucchiaino di bolero gusto pera
  • cannella q.b.
  • latte di mandorla o acqua circa 1 bicchiere 
  • 1 cucchiaio di yogurt greco 0%
  • 1 cucchiaio di crema al cioccolato della Walden Farm

Procedimento :

  1. In una ciotola capiente ho unito l’avena , mezza pera tagliata a cubetti , il cacao, la cannella , il latte o acqua ed il bolero .
  2. Ho amalgamato il tutto ed ho cotto in microonde 2,30 minuti circa .
  3. A fine cottura Ho aggiunto l’altra meta della pera , il cioccolato della Walden e lo yogurt greco .

UNA GODURIA !!!!!!

Jessica .

 

About Us

Pane di ceci

IMG_2137.PNG

 

Saaaalve ,

come avete ben potuto capire dopo questo periodo di gare ho deciso di prendermi una settimana di relax in cui mi allenerò di meno , dedicandomi solo al cardio , ed in cui cercherò di ridurre la quantità di proteine animali privilegiando frutta , verdura , cereali integrali ( magari senza glutine ) , patate americane e … forse legumi ( dico forse perchè non li mangio da anni ed ho il terrore che il mio corpo possa avere ”strane reazioni” 😛 ) .

Molti mi chiedono : ” ma tu non sgarri mai? ”

 

Ovviamente sotto gara, o almeno 3 mesi prima di una gara , no , mai ! Il problema non è non sgarrare , ma sentirne la necessità … ma aldilà di questo il mio pensiero va al fatto che mancano meno di 90 giorni alla mia prossima competizione …. ARNOLD CLASSIC COLUMBUS 2015! I brividi solo a pensarci 🙂

Detto ciò , per cena ho preparato una vellutata di broccoli e zucchine con curcuma e zenzero che ho accompagnato con il pane di ceci che ho provato a fare 🙂

Ci vogliono veramente 5 minuti ! 

Ingredienti :

  • 100 gr di farina di ceci
  • acqua q.b.
  • sale (facoltativo)
  • 1-2 albumi (facoltativo)
  • Aromi 
  • Rosmarino
  • Filo di Olio EVo (facoltativo)

Procedimento :

  1. Unire tutti gli ingredienti ed amalgamare con una frusta  aggiungendo l’acqua poco alla volta ;
  2. Cuocere su padella antiaderente .

Jessica .fit

 

 

 

About Us

Polpette di Patate dolci

Ormai credo sia chiaro l’amore incondizionato che nutro verso le patate dolci 🙂 In qualsiasi modo si preparano per me sono sempre il Top!
Le trovo una valida alternativa al riso , visto che cerco di seguire un’alimentazione quanto più possibile senza glutine , e di solito 50 gr di riso li sostituisco con 250-300 gr di patate dolci .
La ricetta che vi posto oggi l’ho “rubata” dalla famosissima bikini Nathalia Melo !

Ingredienti :
250 -300 gr di patata dolce ( quella arancione/rossa)
1 albume
Sale-pepe-cannella
Spezie ed erbe a piacere

1 Bollire la patata e quando è cotta romperla con una forchetta
2 Aggiungere tutti gli altri ingredienti ed amalgamare
3 Formare delle polpette e cuocere su padella antiaderente ( dopo aver spruzzato un po’ di PAM o sporcato con un po’ di olio di cocco ) . Continuare la cottura da entrambi i lati sin quando risultano belle dorate e croccanti .
Volendo possono essere cotte anche in forno su carta forno e magari dopo averle spennellate con un po’ di olio di cocco 😉

Fatemi sapereeeee !!!!

IMG_1102.JPG

Jessica.

About Us

Merluzzo al Curry…doppia versione!

Salve a tutti 😉

Oggi approfitto per postarvi la ricetta del merluzzo al curry fatto nei giorni scorsi!!!! e che non sono riuscita a postare 🙂

Ho praticamente rivisitato la ricetta del Pollo al Curry della blogger Jessica, semplicemente sostituendo il pollo col merluzzo 🙂 …e` STRABUONOOOO!!!! L`ho fatto in 2 versioni diverse con e senza riso!!!…spettacolo! 🙂

Per questa ricetta ho utilizzato per la prima volta il wok!!!…ne sono praticamente innamorata 🙂 Davvero tutti gli aromi si racchiudono nel cibo…ed inoltre nulla si attacca alla superficie!!! 🙂

20140814-111652.jpg

MERLUZZO AL CURRY

20140814-111659.jpg

Ingredienti :

  • 300 grammi di filetto di merluzzo (senza spine)
  • 50 grammi di avena istantanea
  • erba cipollina
  • 1 cucchiaino di curry
  • 1 zucchina
  • 1 carota
  • 1 cucchiaio di olio EVO o d`oliva
  • acqua q.b
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • sale  e pepe q.b.
  • curcuma e zenzero q.b.

Procedimento :

  1. Tagliare il merluzzo a cubetti e mettere l’avena in ammollo in un piatto con acqua (la quantità giusta per ricoprirla )
  2. Mettere in un wok un pò di curcuma e zenzero insieme ad una manciata di erba cipollina. Accendere il fuoco e far rosolare il merluzzo (senza olio) aggiungendo un po` di acqua . Continuare la cottura del merluzzo coprendo con un coperchio.
  3. Quando il merluzzo sembra ormai cotto aggiungere le verdure precedentemente tagliate a julienne, il curry ed il concentrato di pomodoro e un po` d`acqua.
  4. Girare per bene e dopo circa 3 minuti aggiungere l’avena e se necessario altra acqua.
  5. Continuare la cottura con un coperchio per circa 5 minuti . Controllate però ogni tanto perchè l’avena tende a far addensare subito tutto rischiando che si attacchi sul fondo (quindi girate ogni tanto!)
  6. Togliere il coperchio e continuare la continuare la cottura fin quando ha raggiunto la densità che più vi piace.
  7. Aggiungere un cucchiaio di olio Evo o d`oliva, salare e pepare.

Con lo stesso procedimento e` possibile sostituire l`avena col riso…io ho utilizzato il riso venere!!!

20140814-132919.jpg

 

Anna fit

About Us

Il Ph degli alimenti ..la base per vivere in salute!

Avete mai sentito parlare del PH degli alimenti !?!?

ll funzionamento del nostro organismo si basa sul delicato rapporto acido/basico. Se tale equilibrio viene perduto e se l’ambiente in cui vivono le nostre cellule diventa molto acido, questa acidità  altera il pH del nostro corpo  creando i presupposti per quei fenomeni incurabili che vengono comunemente chiamati “malattie da degenerazione cellulare” .

Come principale causa dell’acidità eccessiva viene indicata l’assunzione di alimenti dall’azione particolarmente acidificante. Uno squilibrio della dieta seguita verso gli alimenti ad azione acidificante potrebbe condurre all’insorgere di malattie cardiovascolari o di patologie infiammatorie croniche e di disturbi più o meno gravi, a partire dal comune raffreddore, fino al cancro.Lo stress può essere annoverato tra le cause di acidificazione dell’organismo e ad esso possono essere aggiunti altri fattori, come fumo, assunzione di farmaci, vita sedentaria, disidratazione e consumo di bevande alcoliche.

Per comprendere la condizione del proprio organismo sulla base del pH, è necessario munirsi di cartine al tornasole, da utilizzare per la valutazione del livello di acidità delle urine.scala-pH

                                                                                                                                                  Info GreenMe

é un argomento che reputo molto interessante e che deve essere preso in considerazione non solo da persone che fanno ampio uso di zuccheri raffinati , farine bianche, derivati del latte ed altri alimenti  ma anche da chi come me segue uno stile di vita ”sano” …. sano messo tra virgolette perchè ,è inutile nascondersi dietro un dito, siamo (quasi) sempre alla ricerca di alternative artificiali allo zucchero che , come potete vedere dalle tabelle , sono classificati come alimenti fortemente acidificanti !

Il consiglio che posso darvi è quello di rendere la vostra dieta quanto meno acida possibile sia limitando l’assunzione di cibi acidi sia associando in maniera opportuna  alimenti acidi/basici.

Es . accompagnare la vostra Bistecca ( acido) da tanta verdura alcalinizzante !!!!!

Ecco 2 tabelle da scaricare che elencano i cibi in base al valore del loro PH:

Tabella alimenti acidificanti ed alcalinizzanti

tabella_acido_basico

Jessica.

About Us

Protein Pancakes

fit

20140729-083417.jpg

Buongiornooooo 😉

Qualche giorno fa ho pubblicato sulla pagina facebook la foto di questi fantastici pancakes, oggi finalmente sono riuscita a fare un video decente della preparazione ed a caricare le foto 😉

La ricetta è semplicissima perché sono i classici protein pancakes fatti solo con farina di avena e proteine . Per cuocersi ci vogliono davvero 2 minuti ed ovviamente il sapore dei vostri pancakes potete cambiarlo ogni giorno sostituendo il gusto delle proteine che preferite . 

Ingredienti :

  • 50gr farina di avena
  • 20 gr di proteine 
  • Acqua q.b.
  • Tic

Per la crema :

  • 10gr di proteine
  • Acqua q.b.

Potete aggiungere all’impasto base  granella di mandorle , cacao in polvere , bolero invece del tic, cannella, vaniglia , scaglie di cocco e farli come più vi piace !!!!

Il procedimento è banalissimo in quanto basta amalgamare per bene l’acqua con la farina , le proteine ed il tic e cuocere su piastra antiaderente .

Fare la crema proteica mischiando le proteine con pochissima acqua ed accompagnare i pancakes con la crema 😉 

20140729-083559.jpg

Scappo in palestraaaaaaa Buona giornata a tutti voi !!!!!!!

Ecco il video dei nostri PRotein Pancakes

self2

Jessica.

About Us

Lo sapevi che….pasta shirataki!

 

 

20140727-124748.jpg

 

Ormai tutti conoscono questo tipo di ” pasta ”…ma perché sta riscuotendo cosi tanto successo soprattutto nel mondo del BB ??

I motivi sono semplici e più che validi 😉

La pasta shirataki è fatta con una particolare farina , la farina di glucomannano , estratta dalla radice di una pianta.

1. 100% naturale 

Il glucomannano è una fibra vegetale che ha la capacità di aumentare fino a 80-100 volte il suo volume .

2. 100% fibra vegetale

3. favorisce il senso di sazietà

4. Gluten Free 

5. Zero carboidrati 

6. Zero grassi 

7. Più o meno (dipende dalla marca ) circa 10cal ogni 100 grammi

Non aspettatevi però la stessa consistenza della pasta perché questa risulterà un po più ”callosa” , inoltre non ha sapore e quindi prende il sapore del sugo con cui decidete di condirla . 

Ci sono studi che affermano che questa pasta ha molte proprietà salutari come per esempio la riduzione del colesterolo , prevenzione di cancro al colon e regolarità intestinale .

Spero di esservi stata utile dandovi queste poche informazioni 🙂

Io l’ho provata la settimana scorsa e devo dire che è molto saziante ( ne ho mangiato 100 grammi!) ; è velocissima da preparare perchè basta sciacquarla sotto l’acqua e farla poi saltare nel sugo che avete preparato ; dopo, ”sotto sforzo” 😛 , ho dovuto mangiare anche la mia dose di carbo che mi spettava per quel pasto !!!! 

Jessica.