About Us

Tortino di cavolfiore

image

TORTINO DI CAVOLFIORE 

image

INGREDIENTI

  • 100 g di albume
  • 60g di petto di pollo
  • 40 g di crusca di avena
  • 400 g di cavolfiore (bollito)
  • sale, curry q.b e semi di finocchio
  • olio evo a crudo

PROCEDIMENTO

Tritare tutti gli ingredienti in un robot da cucina. Versare il composto in una teglia rivestita con carta da forno. Infornare a 200/210° a forno ventilato per 20 min. 🙂

Piatto completo!

Per visualizzare il video clicca qui 

#Anna 

Annunci
About Us

Torta di ceci e burro di arachidi

TORTA DI CECI E BURRO DI ARACHIDI

RICETTA

400 g di farina di ceci

200 ml di acqua (circa)

 

1 cucchiaio di olio (opzionale)

30 g di proteine gusto vaniglia

.

SETACCIARE LA FARINA. MESCOLARE LA FARINA NELL’ACQUA FINCHE’ NON SI E’ BEN SCIOLTA. IL COMPOSTO DEVE RISULTARE BELLO CREMOSO, DUNQUE REGOLATEVI CON L’ACQUA. AGGIUNGERE LE PROTEINE.

POI LASCIAR RIPOSARE PER 1ORA.

FAR SCALDARE BENE IL FORNO

UNGERE LA TEGLIA CON OLIO A SPRAY, O RIVESTIRE LA TEGLIA CON CARTA DA FORNO.

VERSARCI IL COMPOSTO E INFORNARE PER 20 MIN A 180°

FAR CUOCERE FINCHE’ SI FORMA UNA DORATURA SULLA CROSTA

TAGLIARE LA TORTA AL CENTRO E SERVIRE CON BURRO DI ARACHIDI. YUMMYYYYYYYYYYYYYYYYYYYYYY ❤ #ANNA

 

About Us

Peanut butter and banana cake


Oggi vi propongo una ricetta trovata su internet e rivisitata 😍

– Peanut butter & banana cake

Per la base:
• 250 g di albume

• 50 g di farina burro di arachidi

• cannella (tantaaa)

  • 1 cucchiaino di cacao amaro (opzionale)

• tic q.b

• essenza di vaniglia
• 1 banana

Per il top: 

• 5g di olio di cocco (opzionale)

• 1 cucchiaio colmo di burro di arachidi

•latte di cocco q.b

1. Montare gli albumi. Incorporare l’avena e girare con un cucchiaio di legno. Aggiungere cannella, tic e vaniglia. Infornare per 15/20 min a 180 gradi
2. Preparare la crema mescolando il burro di arachidi con latte di cocco q.b. Giusto un po’ per ammorbidire il burro di arachidi (volendo si puo’ aggiungere un cucchiaio di yogurt)
3. Saltare la banana tagliata a rondelle, nell’olio di cocco. (Opzionale, la banana la potete anche solo tagliare).
4. Assemblare la torta come in foto 😍😋

#Anna 

About Us

Melanzana ripiena con Avena al Curry e Pollo grigliato

Sapete…questo sport mi ha insegnato ad avere un obiettivo nella vita!!!

Amo questo stile di vita, amo vivere una vita sana e attiva anche se impegnativa (soprattutto quando si ha una casa e un marito  e soprattutto un marito amante del bodybuilding 😉 ).

Ma, ancor di più amo il cambiamento che subisce il corpo in preparazione per una gara!!!

Per me la differenza tra “off season” e “on season” è più mentale.

I miei pasti non cambiano molto…ovviamente non ho lo sgarro settimanale e l’intensità dell’allenamento aumenta… ma vi assicuro che ne vale la pena.

Torniamo al mio pranzetto super #slurp di oggi 🙂

  • Melanzana ripiena con Avena al Curry e Pollo grigliato

Ingredienti 

  • 1/2 melanzana rotonda
  • 50 g di avena
  • 150 g di pollo a dadini
  • curry
  • cipolla
  • rosmarino
  • sale
  • 1 cucchiaio di olio evo a crudo

Procedimento 

  1. Prendere una melanzana rotonda, tagliarla a metà. Metterla (con la parte centrale rivolta verso il basso) su una teglia rivestita di carta da forno. Cuocere a 200° per 40/45 min. La melanzana risulterà bella morbida a fine cottura.
  2. Preparare l’avena. Cuocere l’avena al microonde con acqua, curry e sale. Io faccio cuocere 2 minuti. L’avena deve risultare cremosa e non troppo densa.
  3. Grigliare il pollo col rosmarino.
  4. Disporre su un piatto la melanzana, versare l’avena, aggiungere il pollo e condire il tutto con olio a crudo.
  5. Buona pappa!!!

#Anna

About Us

Avena cremosa alla Genovese

 

Avena cremosa alla Genovese

E a voi le cipolle piacciono?? La genovese è un piatto tipico della cucina napoletana ed io da “cattiva” napoletana ho imparato a mangiare le cipolle solo qualche anno fa!!! Sapete come? Mangiando le famose “onion rings”!!! ahahah

Ovviamente la mia è una ricetta rivisita fatta con l’avena invece della pasta e col pollo invece del manzo, ma vi assicuro che è saltato fuori un piatto da leccarsi i baffi!!! Infatti, la cottura lenta e a fuoco basso fa sì che le cipolle e la carne si confondano insieme e rilascino un sughetto saporito e cremoso. Che bontà e con un tempo così ci sta tutto!!!

Avena cremosa alla Genovese (la mia versione)

Ingredienti

  • 150 g di macinato di pollo (o pollo e tacchino)
  • 2 Cipolle ramate
  • Sedano q.b
  • 1 Carota
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Rosmarino q.b
  • 1 foglia di alloro (opzionale)
  • Brodo vegetale
  • 1 cucchiaio di Olio di oliva extravergine (da utilizzare a crudo)
  • 50 g di fiocchi di avena (a cottura istantanea)

Preparazione

Per realizzare la genovese, iniziate a preparare tutte le verdure: sbucciate le cipolle e tagliatele a fettine sottili; lavate e pulite il sedano e le carote e tagliateli a piccoli cubetti. E preparate il macinato di pollo.

  1. Sistemate sul fuoco un tegame piuttosto largo e aggiungete il sedano e la carota e fate rosolare per qualche minuto a fuoco vivace. Appena si saranno rosolati, abbassate il fuoco ed aggiungete la cipolla. Mescolate gli ingredienti con un mestolo di legno e quando la cipolla sarà appassita, aggiungete il macinato.

2. Unite anche un rametto di rosmarino e una foglia di alloro e coprite il tegame con un coperchio.

  1. Dopo qualche minuti aggiungere il brodo vegetale (tenendone un po’ da parte)
  2. Lasciate cuocere cosi la genovese a fuoco bassissimo per circa 1 ora, controllando ogni 15-20 minuti circa che il sugo non si secchi (in questo caso aggiungete un mestolo di brodo) e girandolo con un cucchiaio di legno.
  3. Salate e pepate il sugo a piacere.
  4. Coprite sempre con il coperchio e lasciate cuocere, ancora a fuoco dolce, per un’altra mezz’ora. Il risultato dovrà essere un sugo denso, corposo e omogeneo.

Quando il sugo genovese sarà cotto, aggiungete l’avena e brodo q.b. Girare lentamente e far cuocere fin quando il tutto non diventa cremoso.

Servire con olio evo a crudo 😉

Lo sapevi che: La cipolla ha un consistente valore nutritivo, è ricca di vitamina C, stimola il metabolismo ed è diuretica!!!

#Anna

About Us

Torta salata pre contest ;)

torta e

In tanti mi avete chiesto la ricetta … la state aspettando da due giorni -.-” se però poi vi fa schifo insultatemi pure hihihihh 🙂

Ingredienti : le quantità possono variare da persona a persona

  • 50gr di fiocchi di  avena
  • 200 gr di fiori di merluzzo
  • 100ml di albume (facoltativo)
  • zucchine
  • 1 cucchiaio di olio di cocco
  • curry, paprika, zenzero , curcuma
  • erba cipollina
  • sale q.b.

Procedimento :

  1. Cuocere le zucchine tagliate a dadini ed il merluzzo insieme, facendoli bollire in poca acqua ;
  2. Quando sono cotti , aggiungere albumi e  frullare tutto con un minipimer in modo da fare una crema densa ed omogenea . Prima di frullarli verificare che l’acqua di cottura non sia troppa , altrimenti la crema risulterà troppo liquida ;
  3. Aggiungere sale , olio di cocco , l’avena ,le spezie e l’erba cipollina  ( io metto sempre tanto tanto curry !) e mescolare per bene ;
  4. Versare tutto in un tegame da forno non molto grande , e cuocere in forno ventilato circa 10/15 minuti 180 gr e  10 minuti a 200/250 gradi ( sopra deve farsi una crosticina croccante:))
  5. Far raffreddare !!!!!

torta

Jessica . fit

About Us

OMELETTE DOLCI CON CREMA AI FRUTTI DI BOSCO

Buon giornooo…

questa per questa preparazione ho preso spunto dalla ricetta pubblicata da Jessica qualche settimana fa’. Mangiare spesso gli stessi alimenti davvero non mi pesa…anzi amoo l’avena così tanto che non mi stanca mai…l’importante è VARIARE, CREARE, FANTASTICARE!!!

OMELETTE DOLCI CON CREMA AI FRUTTI DI BOSCO 

  • 50 gr di avena
  • 250 gr di albume
  • qualche goccia di tic o stevia
  • 1 cucchiaio di marmellata ai frutti di bosco hero diet

Per le omelette

1. Frullare 25 gr di avena + albume + dolcificante

2. Cuocere 2 omelette in padella antiaderente (utilizzare il pam se necessario)

Per la crema 

1. Cuocere 2 min al microonde 25 gr di avena con acqua q.b.

2. Aggiungere la marmellata e girare fino a rendere il composto cremoso

Disporre le 2 omelette su un piatto e farcire con la crema.

Servire con una bella tazza di caffè americano e… non dimenticare le vitamine!!!

Anna 🙂 

 

IMG_5143

About Us

Chiacchiere per un carnevale Fit

E poi c’è chi a Carnevale non rinuncia alla tradizione e prova le famose “chiacchiere” in una versione FIT!!!!

maskChe brava la nostra follower Irene!!

 CHIACCHIERE DI CARNEVALE 

INGREDIENTI 

200 gr di farina di soia
2 uova
Grattugiato di limone e arancio
20 gr di banana
Un po’ di succo di limone
Un cucchiaino di bicarbonato
Dolcificante a piacere
20 gr di Proteine ( no necessario ) gusto ( vaniglia biscotto ) del siero del latte

Stevia in polvere per la decorazione

PROCEDIMENTO

Ho amalgamato tutti gli ingredienti , lasciato a riposo con un canovaccio per 30 minuti.

Ho preriscaldato il forno a 180 gradi in modalità ( biscotto )

Con la carta forno mi sono aiutata a stendere l’impasto, in quanto la farina di soia è un po’ più difficile da lavorare. Con un tagliere mi sono aiutata a fare la forma della chiacchiera, ho infornato per 15 minuti.

Ho servito decorando con stevia 🙂

Ricetta e foto di Irena #AnjelsFitness 🙂 

IMG_5142

About Us

Riso Thai alla curcuma con pesce misto

“Si cucina sempre pensando a qualcuno, altrimenti stai solo preparando da mangiare

Oggi vi presento un piatto super veloce e pronto in soli 12 min!!! Per chi non conoscesse, il cuociriso è una pentola elettrica che, in automatico, cuoce il riso e lo tiene caldo fin quando non serve… la cosa bella è che non cuoce solo il riso, ma si possono aggiungere anche altri ingredienti. Il riso risulta davvero gustoso, non scuoce e non necessita di olio in fase di cottura. E’ ottimo per la cucina light e poi…NON SPORCA!!! 🙂

Riso Thai alla curcuma con pesce misto

Ingredienti

  • 60 g di riso thai
  • 1 cucchiaino di curcuma
  • spezie di wong per il riso
  • 250 g di pesce misto
  • 1 bicchiere abbondante di acqua
  • sale
  • 1 cucchiaio di olio evo

Procedimento 

mettere nel cuociriso tutti gli ingredienti, tranne l’olio evo. Cuocere per 12 min.

Condire con l’olio a crudo e servire

IMG_5141

About Us

Il mio ultimo sgarro?…pizza da Sorbillo!

Spesso ci chiedete se sgarriamo o meno… e la risposta è SI!!! 

5-RULES-OF-CHEAT-MEAL-3-e1355503930273

Lo sgarro, se pianificato fa bene e non solo alla mente ma anche al corpo dando una “botta” al metabolismo. Una volta alla settimana trasgredite tranquillamente, perché uno sgarro a settimana non cambia, mentre uno sgarro giornaliero siiiii!!!!

Trasgredire un giorno alla settimana… quando il corpo è alimentato normalmente con la “benzina” migliore, è in grado di compensare lo sgarro saltuario senza problemi. E in questi termini la trasgressione risulta persino benefica per anima, mente e corpo. Attenzione, però, a non prendersi in giro da soli. Un giorno di libertà totale è possibile se, e solo se, nel resto della settimana l’alimentazione è pienamente corretta.

Come potete ben notare Anjels Fitness vi propone un modo di mangiare sano, vario ed equilibrato, un insieme di buone abitudini da portare avanti tutta la vita, con regolarità, gioia, gusto e piacere, anche nel rispetto della socialità legata al cibo.

Tra i miei sgarri preferiti abbiamo la pizza o il sushi e il GELATO!!!! 

bulking-up-the-rock-cheat-meal

In periodi di “off season”, dunque quando non sono in preparazione per una gara mi concedo uno sgarro a settimana non vi nascondo che spesso mi piace sgarrare anche in modo “healthy” introducendo alimenti che solitamente non ho nel mio piano alimentare”. 

Nei periodi di “on season”, in preparazione per una gara…mi può passare un “mondo sgarroso” sotto al naso…e NON CEDO!!! godendomi comunque la mia vita sociale, perchè fuori casa si puo’ mangiare dell’ottimo pesce e della buonissima carne!!!

LE REGOLE PER SGARRARE: 

  1. pianificare lo sgarro decidendo cosa e quando mangiare
  2. lo sgarro deve sostituire un unico pasto e no un’intera giornata 😛
  3. non esagerare, ma mangiare tipo: una pizza + gelato o dolce, un piatto di pasta, sushi..
  4. evitare quantità fuori dalla norma e se possibile i fritti!!!

Il mio ultimo sgarro risale a ieri  🙂 Ecco il mio bel sgarro: Pizza al Pesto mangiata in una delle pizzerie tradizionali di Napoli…SORBILLO!!! Mancavo in questa pizzeria da anni, ma la pizza di Gino Sorbillo mi ha incuriosita per la scelta degli ingredienti: Farina di Agricoltura Biologica, Olio Evo Biologico, Pesto di Basilico Genovese Dop e pomodorini naturali. Lo studio dell’impasto e la continua ricerca dei migliori ingredienti hanno reso questa pizza unica.

la-pizza-con-il-pesto-di-gino-sorbillo

L’impasto è davvero leggero e anche se la pizza è bella grande…dopo non da quel senso di gonfiore e pesantezza. Un misto di sapori ed odori tradizionali che accendono le papille gustative!!!! 

sorbillo1
TROVATE SORBILLO NON SOLO A NAPOLI, MA ANCHE A MILANO!!!!

Ah dimenticavooo!!!…l’attesa è lungaaaaaaaa ma ne vale la pena 🙂

Anna #fitnessblogger

FACEBOOK: Anjels Fitness
INSTAGRAM: http://instagram.com/queenannadamiano
BLOG: anjelsfitness.com