challange, homeworkout

CHALLENGE: indicazioni

POST 1: indicazioni CHALLENGE

VI LANCIO UNA SFIDA…SIETE PRONTI?

Durante la settimana vi mostro “la settimana ideale” per una mamma o semplicemente una persona che non riesce ad andare in palestra e ad organizzarsi i pasti.

Vi mostrerò per tutta la settimana come gestire l’alimentazione e come allenarsi a casa a corpo libero.

Il mio obiettivo è quello di mostrarvi come dedicarsi un po’ di tempo…e soprattutto per trovare la giusta motivazione insieme. Perché diciamoci la verità certe volte è davvero complicato tra lavoro, casa e bimbi (soprattutto quando sono molto piccoli).

Rimettiamoci in forma insieme!!! Continue reading “CHALLENGE: indicazioni”

Annunci
About Us

E’ vero che si dimagrisce soltanto con il cardio in fascia lipolica?

  • La maggior parte delle persone pensa che correndo ad una velocità pazzesca sul tappeto e sudando il più possibile…possa perdere molto grasso…ma purtroppo non è così!
    Avete mai corso come pazzi ed alla fine vi siete ritrovati con muscoli flaccidi ed il grasso depositato sempre dov’era?

    E’ arrivato il momento di fare un pò di chiarezza grazie ai consigli di “Marco Testa”.

    fatloss1

    DOMANDA:
    E’ vero che si dimagrisce soltanto con il cardio in fascia lipolica?

    RISPOSTA:

    L’attività di tipo “cardio” è una di quelle che si usano per dimagrire, ma non è l’unica valida (e, a parer mio, nemmeno la più efficace).

    Tipicamente poi si fa cardio in “fascia lipolitica”, cioè con una frequenza cardiaca compresa tra il 65% e il 75% della massima.
    Questo tipo di allenamento è spesso giustificato da chi lo pratica ( e soprattutto da chi lo “prescrive”) con la seguente argomentazione “Per lavori in cui la frequenza cardiaca rimane tra il 65% e il 75% della massima si bruciano principalmente acidi grassi, mentre ad intensità più alte si consumano carboidrati”.
    Tutto vero, ma si cade nell’errore di pensare che i sistemi energetici funzionino a “comparti stagni”, che nel momento in cui si attiva uno si spengano gli altri.
    Questo è decisamente errato, infatti i sistemi energetici sono complementari, sono attivi contemporaneamente, e danno il loro contributo alla sintesi di ATP (energia, banalmente) in diverse percentuali.

    C’è da considerare il fatto che per un’attività blanda (quindi in fascia lipolitica) il consumo calorico sarà molto basso, per cui anche se l’energia è ricavata per una gran parte dall’ossidazione di acidi grassi, questo “dispendio” non sarà gran cosa, a meno di non protrarre molto a lungo l’allenamento.
    Invece nel lavoro ad intensità più elevate, che può essere un “interval trainng” nella corsa, ma anche lavoro con i pesi, anche se è vero che il contributo dato dall’ossidazione degli acidi grassi sarà minore, il dispendio calorico sarà di gran lunga maggiore, per cui anche se gli acidi grassi vengono utilizzati percentualmente in misura minore, si avrà un consumo assoluto maggiore.

    Per fare un esempio pratico: se per un’atttività “aerobica” di 20 minuti si consumano 250 Kcalorie (i numeri non sono indicativi, è solo per fare un esempio comprensibile) di cui l’80% proveniente dall’ossidazione degli acidi grassi e il 20% dai carboidrati, avrò consumato 200 Kcalorie provenienti da grassi (l’80% di 250).
    Invece se per un’attività di 20 minuti ad alta intensità con i pesi di Kcalorie ne consumerò 600, di cui solo il 50% proveniente dagli acidi grassi, avrò consumato 300 calorie provenienti da grassi, per cui in assoluto di più rispetto a quelle “bruciate” con l’attività aerobica.

    meh.ro9841-455x614

    Inoltre attività ad alta intensità contribuiscono a creare un quadro ormonale favorevole al dimagrimento anche nelle ore successive all’allenamento.

    imagesAN

    Marco Testa Personal Trainer

    per

    Roxanjels Fitness 😉

About Us

Il Buon-Cardio del mattino :)

Allenarsi a digiuno comporta una serie di vantaggi per il nostro dimagrimento. Quando si desidera perdere massa grassa senza danneggiare quella magra sarebbe infatti opportuno fare del Buon Cardio mattutino !!!

♥Il nostro metabolismo sfrutta l’ipoglicemia del mattino( a digiuno )ed utilizza le riserve lipidiche in termini energetici.

♥ Tutto deve essere fatto senza stress ,altrimenti sarebbe controproducente,  e cercando di non perdere troppe ore di sonno …Sappiamo infatti che il riposo ed il recupero  sono tanto importanti quanto allenarsi con intensità !!!

♥Iniziare la nostra giornata con almeno 30min. di cardio ha anche effetti favorevoli sul nostro umore favorendo un benessere psicofisico per tutta la giornata 🙂 Personalmente sento di iniziare la giornata con con una marcia in più!!!!! Mi sento più attiva , più energica ed anche di buon umore!!!! Tutto questo grazie alle meravigliose endorfine rilasciate durante l’attività fisica .  

Piccoli consigli:

♥ Bere prima di iniziare l’allenamento .

♥Fare sempre almeno 5-10 min di riscaldamento e di attivazione generale per dare il tempo al nostro corpo di svegliarsi .

♥Dedicare la fine di ogni seduta al defaticamento ed allo stretching. 

♥Personalmente quando voglio dare una ”botta” in più al metabolismo sono solita bere una tazzina di caffè !!!

Oggi è stata una di quelle giornate in cui mi sono dedicata al mio Morning-Cardio:

Primo round in palestra ore 7:00….Io , lo step , il mio I-pod , la musica giusta …. 30 min. passano in fretta!!! Defaticamento…stretching….doccia e …..finalmente la Colazione  !!!!! Continue reading “Il Buon-Cardio del mattino :)”