Lifestyle, Tips & Tricks

Libera dagli schemi: il mio equilibrio fisico e mentale

Parliamoci chiaro…
diciamo le cose come stanno…
mangiare è uno dei piaceri della vita!!!!
Rinunciare per tanto tempo al buon cibo porta ad infelicità e stress.
Ma non è solo la rinuncia al cibo il problema. Il vero problema è che il cibo è unione. Quindi quando diciamo di no ad un pezzo di torta, non stiamo tanto rinunciando al “mangiare” ma ad un momento piacevole condiviso con gli altri… gli amici, la famiglia ecc.
Sono stata un’atleta per tanti anni. Forse troppi. Non ricordo neanche qual è stata l’ultima mia festa di compleanno in cui mi sia veramente divertita.
Un bel giorno… senza programmare nulla… sono andata ad una festa. Ho bevuto un paio di drink, come fanno tutti i ragazzi della nostra età. È stata una delle più belle serate della mia vita, non stavo pensando che quei cocktails potessero “rovinare il lavoro di mesi e mesi di dieta e allenamento”, non stavo pensando proprio a nulla… Ho vissuto il momento senza programmare. Non lo facevo da anni e mi sono sentita LIBERA. La cosa si è ripetuta il sabato successivo. E quello dopo ancora. Ho iniziato a dire si agli inviti a cena. Si alla pizza con gli amici. Si alle grigliate. Si ai weekend fuori senza portare nulla dietro. Insomma Si sempre. So bene che niente e nessuno potrà cancellare tutti i NO detti e i momenti di vita a cui ho rinunciato per stare a dieta. Per fare le gare. Ma sto cercando di fare carico di emozioni adesso.

Ecco… questo è stato il mio motivo scatenante questo cambiamento.

Mi sono accorta che, dopo i miei weekend di libertà, il mio corpo non solo non peggiorava… ma addirittura stavo migliorando. Così ho deciso di andare dal mio coach e di parlare apertamente di voler abbandonare (per il momento) il mondo delle gare e pensare a me stessa. E poi la piacevole scoperta: il mio peso stabile, le pliche migliorate e i punti carenti anche loro nettamente migliorati. Certamente un miglioramento più lento di quanto avrei potuto ottenere con la COSTANZA.

Abbiamo pensato quindi di procedere in questo modo, in un’ottica di NIENTE STRESS e ALLENARSI PER IL PIACERE DI FARLO, non per dovere…. :

  • partendo dalla mia normocalorica (peso stabile), abbiamo abbassato l’introito calorico settimanale di 500 kcal. Abbiamo potuto farlo circa dopo un annetto di conoscenza e di un percorso di REVERSE DIET terminato appunto con qualche mese di macros stabili.
  • abbiamo (o meglio il mio coach ha) deciso di stabilire un programma di allenamento seguendo i miei gusti… solo fondamentali, serie con pochissime reps, no cardio, 4 sedute a settimana di circa 1 ora e 30. Sono sicura che un fenomeno comune è l’ansia delle SUPER SERIE o dei CIRCUITI… solo il pensiero che l’attrezzo che devo usare sia occupato, mi crea ansia e irritabilità. E a fine allenamento 1 tabata corda. Nulla di più.
  • Fatto ciò in accordo con il mio coach… il resto è tutto merito della mia esperienza. E voglio condividere con voi questi piccoli trucchetti per non avere nessun rebound da cheat meal, niente pancia gonfia, ritenzione o cellulite e.., soprattutto… tanti tanti sorrisi di felicità nel vedersi bene allo specchio.

REGOLE DELLA ROSSY

Dal lunedì al venerdì pomeriggio… il programma dieta/allenamento va seguito con precisione e dedizione. A volte mi capita di sforare i macros di una decina (massimo ventina) di grammi, ma eccezionalmente… proprio se ne sento il bisogno (ho imparato ad ascoltare il mio corpo). Scegliere alimenti il più puliti possibile: riso, avena, pollo, pesce, yogurt greco, proteine in polvere, frutta… e poco altro. Per alimenti “puliti” intendo tutti quelli che digerite facilmente e non vi causano gonfiore o altri inconvenienti. Per esempio non mangio insalata perchè mi crea irregolarità intestinale, o meglio non mangio verdura. Non mangio patate perchè mi sento molto gonfia subito dopo e nelle ore successive. Questi sono i miei alimenti banditi… i MIEI… non è un discorso generale. Dovete fare le vostre valutazioni dopo prove e riprove. Per il resto digerisco anche le pietre.

Inizia il weekend… dovete comunque programmare le giornate come se doveste mangiare seguendo i vostri macros… ma se vi propongono una cena fuori, un aperitivo ecc… non pensateci 2 volte… via i programmi e improvvisate. Mangiate per il piacere di stare con gli altri e di farlo in compagnia. Mangiate quello che desiderate di più tra tutte le scelte che vi si offrono, ma fatelo con moderazione. C’è un detto che dice: “bisogna alzarsi da tavola non completamente sazi”. I miei sgarri sono qualitativi e non quantitativi. Prima mi succedeva di abusare sempre, proprio perchè lo sgarro era sporadico e concentravo in un unico momento voglie arretrate. Il massimo della libertà mentale si raggiunge quando, essendo così sereni e felici con chi ci circonda, il cibo perde importanza fino quasi a dimenticarsi di mangiare.

Mangiare poco ma bene vi permetterà di tenere sotto controllo la situazione gonfiore addominale, che è importantissima soprattutto in estate 😛 Inoltre una cosa che ho constatato è che bere meno acqua di quella prevista (io 5 lt da programma) aiuta anche in tal senso. Ripeto… è una questione strettamente personale. Dovreste fare dei tentativi.

Qualche mese fa, in vista di viaggi, gite fuori porta, weekend in giro per l’italia… ero una maniaca dell’organizzazione dei pasti… passavo ore e ore a decidere cosa e quando mangiare. Stress, ansia, tristezza assoluta!!! Ora non è più così. Al massimo porto via qualche spuntino, massimo 2. Non perdo più tempo a pensare di seguire chissà quali schemi. Nei ristoranti c’è sempre una scelta salutare e, anche se non ci fosse, abbiamo imparato come comportarci. In tutta Italia e all’estero esistono i supermercati… che senso ha portarsi in valigia pacchi di gallette o altro?

Meno STRESS. Più RISULTATI.

E rieccoci al lunedì. Scarica di carbo? Sessioni estenuanti di cardio? Autopunirsi non ha senso. Non avete fatto nulla di male… si ritorna al programma come se nulla fosse successo. Perchè lui lo sa che avete mangiato un pochino di più… lo sa perchè quelle kcal in meno ogni settimana sono strategiche… perchè squat e stacchi fatti con i sorrisi rubati dai momenti felici appena trascorsi, hanno un altro “peso”.

Mi sono dilungata troppo… forse… potrei scrivere altro ma mi tengo qualche altro segreto per una prossima “puntata”.

Rossella

 

 

Annunci
Lifestyle, Tips & Tricks

Playlist per gli allenamenti e non

Io mi alleno esclusivamente con le cuffiette. Un po’ per auto-motivarmi e un po’ (tanto) per scoraggiare chiacchierate varie in palestra. Non sempre funziona… la seconda cosa intendo… ma non ho altri rimedi validi.

Comunque. Spesso mi capita di annoiarmi dei 300 brani presenti sul mio iPod e sentire l’esigenza di rinnovare. Magari seguendo le tendenze del momento. Quindi spesso uso Shazam e Spotify per cercare l’ispirazione.

Vi propongo una mia playlist (generi vari) che ho preparato per domani.

  1. Steve Aoki & Louis Tomlinson – Just Hold On
  2. El Amante – Nicky Jam (Letra)
  3. Enrique Iglesias – Subeme La Radio ft. Descemer Bueno, Zion & Lennox
  4. Rich Chigga x ZHU. x Skrillex x They – Working For It
  5. Campsite Dream – Crush
  6. The Chainsmokers – Don’t Let Me Down (Audio) ft. Daya
  7. OneRepublic – Wherever I Go
  8. Martin Jensen – Solo Dance
  9. Stefan Gruenwald & Lokee feat. Pearl Andersson – Wonderful Life (Extended Mix)
  10. Stefan Gruenwald & Lokee feat. Pearl Andersson – Wicked Game
  11. Mark Lower – Bad Boys Cry (Original mix)
  12. The Weeknd – Starboy ft. Daft Punk
  13. The Weeknd – Secrets
  14. Biffy Clyro – Re-arrange
  15. N-Trance feat Ricardo Da Force – Stayin’ Alive (Remix)
  16. Killing Me Softly – Fugees Lyrics
  17. Ofenbach – Be Mine
  18. Calvin Harris – Slide

Questi dovrebbero essere sufficienti per 1 oretta di allenamento. I titoli sono presi da YouTube, quindi vi basterà copiare ed incollare il titolo nella ricerca.

Buon ascolto e buon inizio settimana

#Rossy

Integrazione, Lifestyle, Riduzione di peso, Tips & Tricks

Pancia piatta… l’estate sta arrivando!

Siamo a marzo. Il classico periodo in cui iniziano le ansie da “prova costume” in vista dell’estate. Malgrado io sia sostenitrice del fitness 365 giorni all’anno, mi rendo conto che esiste una parte di donne e uomini (la maggioranza) che, per mancanza di tempo o voglia, non riesce a seguire costantemente un programma di allenamento/alimentare. Quindi? Bisogna arrendersi ai kili di troppo? ASSOLUTAMENTE NO. Ci sono dei rimedi o, comunque, dei consigli che vorrei trasmettervi in questo articolo.

14339209_1129161473816237_1852424054_o

Inizia da oggi

Continue reading “Pancia piatta… l’estate sta arrivando!”