About Us

BOMBSHELL Alice Bellia

Bombshell è il team americano che ha plasmato e continua a plasmare i corpi delle Bikini più apprezzate a livello internazionale:

India Paulino – Courtney King – Ana Delia Iturrondo – Stephanie Mahoe … solo per citare alcuni nomi.

In Italia una validissima rappresentante Bomshell è Alice Bellia, che ha risposto con estrema gentilezza a tutte le nostre domande e curiosità…

Alice Bellia

Ciao Alice, innanzitutto ti chiediamo una breve descrizione di te e del tuo percorso agonistico in modo da farti conoscere dai nostri Followers.

Ciao, mi chiamo Alice Bellia, sono nata a Catania ma mi sono trasferita dopo 7 anni a Livorno dove ho vissuto fino all’anno scorso, adesso convivo con il mio ragazzo in provincia di Verona. Sono laureata in traduzioni e interpretariato e svolgo questa professione da 9 anni. Ho iniziato il mio percorso agonistico l’anno scorso con la IFBB e vengo preparata dal Team Bombshell, qui in Italia la mia coach regionale è la splendida IFBB Pro Agnese Russo. Ho partecipato all’Ercole Farnese a Torino, ai Campionati Nord Italia di Sanremo, al Gran Prix internazionale di San Marino e alla Notte dei Campioni di Peschiera del Garda, dove mi sono qualificata per l’Arnold Classics che si terrà a fine febbraio a Columbus in Ohio, negli Stati Uniti.

Da quanto tempo ti alleni? E cosa ti ha spinto ad entrare per la prima volta in palestra?

Mi alleno da quasi 4 anni. Ho fatto 10 anni di danza da piccola, che mi hanno regalato le amate/odiate gambe muscolose che mi ritrovo 🙂 Purtroppo gli studi universitari mi costrinsero a interrompere la mia passione sportiva. Poi, 4 anni fa, stanca della mia vita sedentaria, decisi che era il momento di rimettermi in forma. Iniziai con il cardio, ricorrendo a cyclette e a cardiofrequenzimetro, integrandolo con gli allenamenti con pesi Barbie da casa. La svolta venne con l’acquisto di un libro americano di allenamenti dedicato alle donne, The New Rules of Lifting for Women, e da allora decisi che la palestra era il luogo dove avrei ottenuto il fisico che volevo.

Sappiamo che sei una delle poche atlete italiane che fa parte del Team Americano Bombshell. Come mai questa scelta?

Mi affascinavano gli allenamenti Bombshell presenti sulle riviste americane, adoravo i fisici tonici e splendidi delle loro atlete. Volevo quel risultato, quindi l’unico modo per ottenerlo era contattare quel team.

Essere seguita a distanza presenta indubbiamente le sue difficoltà. Quali sono, quindi, i problemi che hai riscontrato? Come li hai risolti?

Non essendo mai stata seguita da nessun allenatore ed avendo sempre fatto da sola sono molto autonoma quindi non ho avuto grossi problemi. Ho sempre studiato da sola le tecniche di allenamento e gli esercizi, adoro imparare e correggermi allo specchio. Probabilmente senza la distanza avrei ottenuto i risultati prima, ma l’apprendimento mi affascina molto. Il problema della distanza è ovviamente il fuso orario, a questo si aggiunge anche il dover cercare alimenti americani qui in Italia e convertire pesi e misure di ogni dieta. Oltre al fatto, ovviamente, che alla gara la coach non è presente per suggerimenti dell’ultimo minuto. Bisogna un pò arrangiarsi, insomma.

Ci sono differenze tra il metodo di allenamento italiano e quello americano?

Non saprei dirti perché prima delle Bombshell mi allenavo per conto mio seguendo riviste e libri americani, a volte anche con allenamenti Bombshell pubblicati.

Quante volte ti alleni durante la settimana? (distinzione off/on season)

Per quanto riguarda gli allenamenti di pesi, questo avviene cinque volte a settimana e alleno una parte corporea diversa ogni volta. Quando si avvicinano le gare interrompo gli allenamenti di gambe.

Includi anche il cardio nei tuoi allenamenti? Se sì, quante volte alla settimana e cosa?

Sì, faccio cardio 5 giorni a settimana come punto di partenza in off season, poi il cardio viene incrementato a seconda di quanto devo perdere per la gara.

Cosa mangi di solito sotto gara? E quando non sei sotto gara?

La mia dieta è fondamentalmente la stessa tutto l’anno, mangio cibi sani quali merluzzo, albumi, carne e carboidrati tipo riso e avena, oltre a grassi come olio di oliva e noci. Avvicinandomi alla gara ovviamente le calorie si riducono.

Ci potresti fare un esempio di giornata tipo? (distinzione off/on season)

Dipende dai miei impegni lavorativi e dalle consegne che ho. Di solito inizio col cardio, poi lavoro alle mie traduzioni al pc e a metà pomeriggio vado in palestra, per continuare a lavorare al mio ritorno. La distinzione è solo nel tipo di allenamento, posso fare due allenamenti cardio nella stessa giornata durante la preparazione e non avere day off, a seconda di quante sessioni di cardio ho. Di solito il weekend faccio sempre qualche sessione di cardio e di palestra da recuperare, quindi non mi riposo mai. La preparazione è pesante, ma ne vale la pena!

Ti concedi degli sgarri? Se sì, ci puoi fare degli esempi?

Una sera a settimana mi concedo un “cheat meal” dove mangio qualcosa che non è nella mia dieta solita, tipo la pizza. In passato ho sgarrato un pò troppo ma adesso mi sono data una regolata. Decidere prima cosa mangiare è fondamentale.

I tuoi familiari e amici come considerano il tuo stile di vita? Ti sostengono o sono contrari?

I familiari hanno avuto qualche difficoltà a capire la mia passione ritenendola molto estrema. Ammetto che mi sono un pò isolata a livello di amici per mia scelta personale, perché sono molto presa dalla preparazione e dal lavoro e non mi va di tediarli con i soliti argomenti. Il mio stile di vita è comunque reso possibile dal mio fidanzato, che mi sostiene tantissimo, mi scarrozza nello shopping alimentare e sopporta i miei allenamenti costanti del weekend e l’assenza di ferie o vita sociale che talvolta causano.

E’ difficile conciliare la preparazione con il tuo lavoro?

È pesante fare cardio la mattina, lavorare un pò e poi andare in palestra prima che arrivi la bolgia di gente, tenendo il cellulare sempre acceso durante l’allenamento per consultare la posta e rispondere ai clienti che mi mandano traduzioni tra una serie e l’altra, poi tornare a casa e continuare a lavorare. Mi stanca molto e riesco a farcela solo grazie a smodate dosi di caffeina e a brevi riposini quotidiani. Il mio lavoro di traduttrice richiede molta concentrazione, quindi quando sono stanca sono davvero lenta. E allora power nap, caffeina e si ricomincia.

Come cambia la tua vita sociale durante la preparazione? Riesci comunque ad uscire la sera e divertirti?

Da quando sono entrata nel team ho ridotto drasticamente la mia vita sociale anche perché dovevo adattarmi sia al mio stile di vita nuovo che al mio trasferimento in Veneto per convivere con il mio ragazzo. Durante la preparazione la mia vita sociale non cambia perché non esiste..diciamo che sto imponendomi di uscire un pò di più quando non sono in preparazione dato che mi piacerebbe continuare il mio hobby di dj.

Cosa consiglieresti ad una donna che vuole approcciarsi per la prima volta al Body Building (agonistico e non)?

Che deve prepararsi a fare tanta fatica, approcciarsi con umiltà e, soprattutto, con grande passione. Che deve prepararsi a rinunciare a quel junk food che finora aveva ritenuto fonte di conforto, al fatto che verrà criticata e non apprezzata da chi non è dell’ambiente perché “la donna con i muscoli non è femminile”. Che verrà considerata un pò una freak. Se si intraprende questa strada solo per vanità e si pretende subito di vincere è meglio non iniziare il cammino. Per me la palestra è un luogo di meditazione, dove si tempra lo spirito. Ti mostra i tuoi limiti ma ti ricorda anche che, dentro di te, esiste la forza per superarli.

Quali sono i tuoi prossimi impegni agonistici?

Per ora l’Arnold Classics in America, poi dopo non so, sicuramente farò qualche gara in Italia e poi vedremo.

E ora… la domanda a cui tutte noi donne vorremmo una risposta… qual è il segreto del “sedere Bombshell”??? Marchio garantito.

Ovviamente è una battuta 😉 ogni segreto deve rimanere tale.

Roxanjels Fitness ti ringrazia e ti fa un grande in bocca al lupo per i tuoi progetti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...